Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

giovedì 31 marzo 2016

LASVIT: RESTAURO LAMPADARI SALE NAPOLEONICHE PALAZZO SERBELLONI‏

Palazzo Serbelloni_Lasvit (11)

Leon Jakimic, fondatore di Lasvit, affascinato dalla bellezza dei lampadari a Palazzo Serbelloni si accorge immediatamente che la loro provenienza è boema e non veneziana come in tanti sostenevano.   Lasvit con la Fondazione Serbelloni e Marta Polese hanno dato inizio quindi alla collaborazione che nel corso degli ultimi tre anni si è occupata della ristrutturazione dei preziosi lampadari creati per Napoleone Bonaparte durante la sua permanenza a Milano alla fine del ‘700.

Palazzo Serbelloni_Lasvit (8)

Non si conservano testimonianze precise riguardo alla loro origine, a causa dell'incendio subito dagli archivi del palazzo nel corso della seconda guerra mondiale.
Due dei lampadari sono collocati nel grande salone chiamato Sala Napoleonica o Sala Bonaparte, che ospitava in origine balli o concerti e oggi è sede di eventi privati e sfilate di moda. Altri due, uguali agli altri ma realizzati in scala leggermente ridotta, si trovano nella più piccola Sala Gian Galeazzo. Tutti e quattro contano quaranta parti diverse, per un totale di più di mille elementi.
 

Palazzo Serbelloni_Lasvit (9)Palazzo Serbelloni_Lasvit (10)

Il restauro ha richiesto l'utilizzo di tre diverse tecniche di fabbricazione del vetro, impiegate per produrre e sostituire decorazioni in cristallo lavorato a mano, componenti soffiati e lavorati a mano, e bracci dei lampadari rifusi e lavorati. L'obiettivo era tuttavia quello di mantenere intatti quanti più possibili elementi originali, anche in presenza di piccoli segni del tempo come graffi e altri danni minori, poiché i restauri richiedono sempre la più grande sensibilità, nello sforzo di preservare il carattere originario dell'opera. Nel caso di Palazzo Serbelloni, i bracci originali dei lampadari sono stati smontati e rispediti nella Repubblica Ceca, dove probabilmente videro la luce alla fine del Settecento, chiudendo così il cerchio del loro percorso storico e creativo.

Palazzo Serbelloni_Lasvit (1)

Marta Polese per Lasvit a Palazzo Serbelloni: "Ho sempre creduto nel binomio Luce = Vita in tutte le sue accezioni. Questo progetto coniuga il ridare luce e splendore ai magnifici lampadari 700eschi e il ridare vita allo spirito dei famosi saloni napoleonici dello storico palazzo Serbelloni... Mai “sia fatta luce”......fu così azzeccata!!!! "

Nessun commento:

Posta un commento