Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

giovedì 26 luglio 2018

LASVIT PRODUCE I TROFEI PER I VINCITORE DEL TOUR DE FRANCE 2018

TdF_2018_vyroba (3)

Lasvit produce per il settimo anno il trofeo per i vincitori del prestigioso Tour de France. Il trofeo è disegnato da Peter Olah,  designer di ŠKODA AUTO, partner ufficiale di lunga data della gara.

TdF_2018_vyroba (1)

Per la forma del trofeo del 105° Tour de France, il designer Peter Olah si è ispirato alle peculiarità dei ciclisti, come la libertà, la velocità e il volo, riproducendo le ali degli uccelli in volo sopra i corridori. E’ un decoro molto complesso da realizzare, poiché è necessario eliminare una grande quantità di vetro in maniera molto precisa. Così come le ali che si aprono, il decoro del trofeo si sviluppa verso l’alto.

TdF_2018_vyroba (4)

I vincitori delle 4 maglie riceveranno il trofeo creato da un singolo pezzo di cristallo soffiato a mano, che pesa quasi quattro chili e supera i 60 cm di altezza.

TdF_2018_vyroba (5)

Anche se quest’anno è il settimo anno che Lasvit produce i trofei per i vincitori del Tour de France, le forme del trofeo designate da Peter Olah non si sono mai ripetute. Per i trofei del 2017 il designer si è ispirato ai componenti di cristallo della nuova concept car ŠKODA VISION E, il primo veicolo elettrico della casa automobilistica. L'automobile e il trofeo sono entrambi caratterizzati da un'interpretazione contemporanea che rielabora una delle lavorazioni più popolari della storia del cristallo boemo. Tutti i componenti sono tagliati a mano e di produzione estremamente complessa; in alcuni casi sono state necessarie fino a tre settimane di lavoro da parte dei maestri vetrai.

TdF_2018_vyroba (9)

"L'industria ceca del vetro e il mondo dello sport hanno molto in comune. Proprio come i ciclisti devono superare passaggi impegnativi in ​​montagna, anche l'industria ceca del vetro ha dovuto attraversare alcuni periodi difficili. Per noi è un onore che un trofeo della Repubblica Ceca svolga un ruolo centrale in un evento sportivo importante come il Tour de France, e che atleti e maestri del vetro possano ispirare il mondo insieme ", afferma Leon Jakimič, fondatore di LASVIT.

Tdf_trofej_2018 (1)

LASVIT è nota in tutto il mondo per le sue esclusive installazioni e i suoi prodotti illuminotecnici, ma vanta una lunga tradizione nel creare pezzi artistici unici, tra cui si annoverano trofei, sculture e  premi per importanti eventi sportivi.

Tdf_trofej_2018 (2)

Trofei firmati Lasvit sono stati conseganti oltre ai vincitori della gara ciclistica del Tour de France, ai campioni del Mubadala World Tennis Championship che si tiene ogni anno ad Abu Dhabi. Alle Olimpiadi di Rio de Janeiro i vincitori sono stati premiati con un trofeo di vetro disegnato dalla campionessa di biathlon Gabriela Koukalová e prodotto da LASVIT e anche i vincitori cecoslovacchi delle Olimpiadi di Pyeonchang  hanno ricevuto oltre alle mediaglie anche un trofeo in vetro di Lasvit.

Tdf_trofej_2018 (3)Tdf_trofej_2018 (5)Tdf_trofej_2018 (12)Tdf_trofej_2018 (15)

Il marchio Lasvit, creato nel 2007 da Leon Jakimič, ha gettato una nuova luce sul vetro boemo, trasportandolo verso il prossimo millennio. Lasvit abbina l’autenticità del vetro alle tecnologie innovative ed all’artigianato creativo. In pochi anni, Lasvit ha saputo divenire leader, producendo sculture su misura ed installazioni artistiche create da vetro soffiato. LASVIT ha sede in Repubblica Ceca, si avvale di quattro stabilimenti di produzione di proprietà e di quindici filiali in tutto il mondo.
Negli anni passati Lasvit ha attirato molti famosi designer e artisti che desideravano collaborare con un'azienda ceca anticonformista. In cooperazione con Lasvit molti talenti come i Campana Brothers, Kengo Kuma, Yabu Pushelberg, Nendo o Ross Lovegrove hanno realizzato alcune delle loro più indimenticabili collezioni in vetro. Sin dal 2007 Lasvit ha perseguito una missione: portare bellezza, felicità e un po' dello spirito boemo ai clienti in tutto il globo, per contribuire a migliorare il mondo. Fate spazio a Lasvit, che il cambiamento abbia inizio.