Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

mercoledì 16 maggio 2018

ARTEMIDE - Biennale 2018

img57

Artemide rinnova la collaborazione iniziata nel 2015 con La Biennale di Venezia per sostenere una delle più prestigiose istituzioni culturali italiane ed internazionali nel promuovere nuove visioni dell’arte e dell’architettura.

img60img62

Una scelta dettata come nelle edizioni passate da una condivisione di valori e vicinanza di temi tra la cultura del progetto architettonico e la cultura della luce.



“Freespace”, curata da Yvonne Farrell e Shelley McNamara, racconta la generosità e l’umanità dell’architettura in ogni contesto, il rispetto per le risorse naturali ed artificiali, la libertà nella condivisione e nel coinvolgimento delle persone nella vita degli spazi.

img40img45img48

Artemide da sempre ricerca e progetta per una Human and Responsible Light, non solo per il benessere personale ma anche per promuovere una nuova dimensione sostenibile e sociale per gli spazi collettivi ed urbani.

img54img55

Oggi questo percorso si apre a forme evolute di interazione tra uomo, spazio e luce in cui l’innovazione tecnologica e la riflessione sociologica sono guidate da una nuova interpretazione fotonica della luce. Una progettualità volta al futuro per sviluppare soluzioni di luce capaci di migliorare la qualità di vita negli spazi che abitiamo e che abiteranno le generazioni future.

img74img68img70

Il sostegno di Artemide si esprime non solo come sponsor ma anche attraverso progetti di luce che accompagnano l’esperienza dei visitatori lungo i percorsi dell’esposizione, negli spazi interni ed esterni.

img73img83

La competenza, l’emozionalità, il valore estetico e innovativo della sua luce si declinano sapientemente negli ambienti collettivi e sociali: progetti di illuminazione che si fondono perfettamente con lo spazio e la natura che li accoglie negli esterni e soluzioni dalla presenza scenografica e iconica negli spazi interni d’incontro.

img76

Il saper far luce di Artemide si esprime anche negli spazi espositivi dei due Progetti Speciali della Biennale Architettura 2018: il Padiglione delle Arti Applicate presso le Sale d’Armi dell’Arsenale, realizzato in collaborazione con il Victoria and Albert Museum London, e l’installazione degli architetti Sami Rintala e Dagur Eggertsson, presso il Padiglione di Forte Marghera a Mestre.

Nessun commento:

Posta un commento