Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

mercoledì 11 gennaio 2017

BOTTEGA VENETA ANNUNCIA LA PARTNERSHIP CON IL SHANGHAI CENTER OF PHOTOGRAPHY

Made in Germany poster
 
Bottega Veneta annuncia la partnership con il Shanghai Centre of Photography (SCoP), uno dei più prestigiosi istituti di arte fotografica in Cina.
A partire da gennaio 2017, la maison sosterrà quattro importanti mostre internazionali che si terranno presso il museo, riconfermando il suo forte impegno verso l’arte e la cultura e celebrando il rapporto dinamico e duraturo del Direttore Creativo Tomas Maier con la fotografia.
L’Art of Collaboration è stata lanciata da Tomas Maier, Direttore Creativo di Bottega Veneta, dopo il suo ingresso in azienda nel 2001. Questo progetto continuativo invita fotografi e artisti visivi a collaborare alla realizzazione delle campagne pubblicitarie stagione dopo stagione traducendo l’estetica del marchio grazie al loro originale punto di vista. Nel 2015 il progetto è culminato nella pubblicazione di Bottega Veneta: Art of Collaboration, il volume che documenta la vasta serie di collaborazioni creative realizzate fino a quel momento e di cui fanno parte oltre 1000 fotografie. Per celebrare il 2016, che ha segnato il 50° anniversario dalla fondazione di Bottega Veneta a Vicenza nella regione del Veneto ed i 15 anni di Tomas Maier alla direzione creativa del marchio, la maison ha presentato la mostra “Art of Collaboration” nel mese di giugno presso l’Ullens Center for Contemporary Art (UCCA) di Pechino. Durante questa occasione, è stata presentata una speciale selezione di immagini scattate dai fotografi di fama mondiale che hanno contribuito alla creazione del portfolio pubblicitario del marchio.
La fotografia è una delle passioni della mia vita”, commenta Tomas Maier, “e rimane ancora oggi una delle espressioni del legame di Bottega Veneta con la collaborazione quale dialettica fondante di tutto ciò che creiamo. Il nostro impegno per sostenere l’arte segue la convinzione che tutelare il patrimonio e la cultura locale sia l’unico modo di garantire un futuro coerente alle prossime generazioni: la scelta di unire le forze con il SCoP è stata molto naturale a causa dell’impegno dell’istituto per far conoscere la fotografia locale e internazionale in Cina.”
Il programma di mostre del SCoP per il 2017 comprende fotografi internazionali appartenenti a diversi decenni dell’era contemporanea. La prima mostra, a partire da gennaio, è “Made In Germany: German Photography from the 19th Century to Today”, una panoramica della fotografia tedesca dal pittorialismo al Bauhaus e al documentario della Germania ovest.
 
SONY DSCLiu Heung Shing

Nessun commento:

Posta un commento