Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

domenica 21 maggio 2017

Il debutto teatrale di Eva Riccobono in una "piccola follia" teatrale di Andrée Ruth Shammah


Dal 23 al 28 maggio andranno in scena i nuovi spazi della Palazzina dei Bagni Misteriosi. Il luogo ospiterà, con la regia di Andrée Ruth Shammah, vari accadimenti performativi che, lungo un ideale percorso di catarsi sul crinale identitario fra realtà e finzione, coinvolgeranno attivamente il pubblico, nell'incontro con la parola agita, il suono, le ombre, la danza e altre installazioni interattive.

Eva Riccobono_ph Duilio Piagges (2)

Nello spazio di libertà creativa rappresentato dalla Palazzina, sul territorio di confine fra le vestigia di quello che era e le prime tracce di quello che sarà, Andrée Ruth Shammah coglie un'occasione unica, ispirata da Eva Riccobono e gli altri attori e artisti coinvolti, per affrontare una ricerca che apre nuovi e molteplici punti di vista, rendendo il pubblico stesso protagonista.


I visitatori verranno accolti e guidati attraverso un percorso poetico alla scoperta del luogo che un tempo ospitava gli spogliatoi, le caldaie e i locali di servizio del Centro Balneare Caimi, e che sta ora per diventare un nuovo spazio di lavoro e creazione al servizio dell'arte e della città, per immaginarne insieme il futuro, provare a sperimentarlo, o anche solo sognarlo.
Ma anche un percorso dentro se stessi, per perdersi e riscoprirsi, seguendo l'istinto e lasciandosi sorprendere.
 
Eva Riccobono con Andrée Ruth Shammah _ph Duilio Piaggesi
 
Le stanza saranno abitate da
Eva Riccobono, Vanessa Korn, Irene Grazioli, Valentina Picello, Loris Fabiani, Francesco Sferrazza Papa, I Duperdu - Marta Maria Marangoni e Fabio Wolf, Elena Gaffuri, Salvatore Costa, Giacomo Rabbi, Giulia Pesenti, Lorenzo Vitalone, Pietro Pirelli, Dario Buccino, Gianni Ferrario, Pilar Bravo, Gianluigi Gherzi, Federica Santambrogio, Benedetta Frigerio, Alessandra Amicarelli, Elena Cerruto, Alfredo Gioventù, Isa Traversi, Matteo Ceccarini, Michele Tadini

Nessun commento:

Posta un commento